http://www.albero-di-natale.com/alberi-di-natale.jpg
 

PER INFORMAZIONI CONTATTACI ANCHE VIA MAIL:

info@albero-di-natale.com

 

 

HAI SCELTO L'ALBERO PIU' ADATTO A TE? COMPLETALO CON LE NOSTRE ESCLUSIVE ILLUMINAZIONI NATALIZIE! CLICCA SULL'ALBERO!

http://www.albero-di-natale.com/albero-di-natale-animato.gif

 

Albero di Natale: Un po' di storia...

Risalire alle origini dell'albero di Natale non è semplice. Storia, mitologia, racconti sacri e pagani si mescolano tra loro rendendo difficile la ricostruzione di questa usanza ormai consolidata.

Quel che è certo è che l'albero viene inteso da tutte le tradizioni come simbolo di vita, dell'esistenza umana, della condizione dell'uomo e della fertilità. La scelta dell'abete e del pino, entrambe conifere sempreverdi richiama, infatti, il perpetuarsi della vita.

La scelta di rappresentare l'albero natalizio con abeti e pini, deriva dalle, ormai certe, origni nordiche. Si crede che alcune popolazioni usassero appendere a questi alberi doni per elfi e folletti in modo da assicurarsene la simpatia. Si credeva che gli elfi avessero poteri magici grazie ai quali potevano controllare i destini degli esseri umani. I primi  cenni storici sulla derivazione dell'uso moderno di queste tradizioni si hanno grazie ad alcuni studi della professoressa di etnologia Ingeborg Weber-Kellermann. Questa etnologa tedesca rese pubblica una cronaca di Brema del 1570 in cui venivano descritti alberi decorati con mele, noci, datteri e fiori di carta. La città di Riga, sempre in Germania, fu tra quelle che si proclamarono sedi del primo albero di Natale della storia (1510).

Nel XVII secolo, questa tradizione legata perlopiù alla vita pubblica, si diffuse e divenne costume anche ad uso privato.

Fino al 1800 l'albero di Natale rimase sopra i confini del Reno per arrivare poi a Vienna nel 1816 grazie alla principessa Henrietta von Nassau-Weinìburg ed in Francia nel 1840 per merito della duchessa d'Orléans. La moda cominciava, dunque, a dilagare tra le corti delle classi nobili europee tanto che, in Italia, la regina Margherita fece allestire un albero di Natale in una delle sale del Quirinale.

 

http://www.albero-di-natale.com/albero-di-natale-d%27epoca.jpg

 

Dal Novecento in poi la tradizione dell'albero di Natale si diffuse gradualmente fino a divenire la decorazione di più largo consumo e raggiungere nel dopoguerra la contemporanea dimensione di status symbol.

Infinite versioni dell'albero di Natale sono ormai disponibili sul mercato: abeti e pini veri, artificiali, innevati, bianchi, rosa, azzurri, viola, rossi, gialli, blu. E infinite sono le decorazioni da appendere. Non ci resta, quindi, che scegliere il nostro albero preferito e portare avanti questa bellissima tradizione!

 

http://www.albero-di-natale.com/Alberi-di-natale-ambientati.jpg

HOME

Zavatti - P.Iva 01529340208 - Tutti i diritti riservati